Make up

Test di valutazione in vitro degli effetti protettivi contro l’esposizione all’inquinamento atmosferico

Riferimento regolatorio: Metodo interno
Claim: Antipollution ed Antiossidante
Campo di applicazione: Materie prime e prodotti finiti.
Descrizione del test: Valutazione in vitro degli effetti protettivi contro il rilascio cellulare di specie reattive dell’ossigeno (ROS) dopo esposizione a inquinanti atmosferici. Lo scopo del test è quello di valutare l’efficacia del campione nel ridurre il rilascio di ROS, in risposta a un mix di metalli pesanti e polveri atmosferiche, rispetto a cellule-modello derivate dalla pelle.
Pubblicato in Anti age, Antiossidante, Antipollution, Idratanti, Make up, Materie prime per cosmetici, Solari, Claim per cosmetici

Test d’uso con valutazione clinica oftalmologica su 20 volontari

Riferimento regolatorio: Guidelines to Commission Regulation (EU) No 655/2013
Claim: Oftalmologicamente testato
Campo di applicazione: Prodotti contorno occhi o prodotti che vogliono valutare la compatibilità con la mucosa perioculare durante il normale utilizzo.
Descrizione del test: L’oftalmologo, prima dell’applicazione, verifica con lampada a fessura, a livello perioculare, l’assenza di gonfiore, iperemia, secchezza e desquamazione, in particolare delle palpebre. Inoltre esclude alterazioni ciliari.
A livello oculare valuta l’integrità congiuntivale e corneale, l’assenza di iperemia ed irritazione congiuntivale e tarsale e che non vi siano alterazioni qualitative e quantitative del film lacrimale.
Ai fini della quantificazione delle eventuali alterazioni indotte dall’applicazione del prodotto in esame, l’oftalmologo specificamente valuta a ciascun tempo di osservazione previsto: dopo 30 minuti, dopo 2 giorni (T2) e dopo 30 giorni (T30) di utilizzo, nelle aree sopra descritte, i seguenti parametri: eritema, lacrimazione, edema e secchezza.
Valutazione soggettiva dell’intensità della sensazione di prurito, bruciore, “pizzicore”/stinging sensation, sensazione di corpo estraneo e visione annebbiata dopo 30 minuti, 2 giorni e 30 giorni dall’applicazione tramite scala VAS (Visual Analogical Scale) da 0 a 10.
Pubblicato in Make up, Oftalmologicamente testato, Claim per cosmetici

Test long lasting

Riferimento regolatorio: Guidelines to Commission Regulation (EU) No 655/2013
Claim: Long lasting
Campo di applicazione: Prodotti per il trucco: viso e labbra.
Descrizione del test: Valutazione strumentale con colorimetro: questa valutazione può essere eseguita solo se il prodotto è colorato e non può essere eseguita su prodotti trasparenti. Valutazione clinica: immagini digitali dell’area trattata sono acquisite a T0 e dopo X ore dalla singola applicazione del prodotto: la durata della tenuta viene concordata con il cliente.
Pubblicato in Long lasting, Make up, Claim per cosmetici

Test no transfer

Riferimento regolatorio: Guidelines to Commission Regulation (EU) No 655/2013
Claim: No transfer
Campo di applicazione: Prodotti per il trucco: viso e labbra.
Descrizione del test: Immagini digitali dell’area trattata sono acquisite subito dopo l’applicazione del prodotto e dopo il contatto, in base alla tipologia di prodotto e all’area di trattamento, in modalità controllata con: epidermide, bicchiere di carta, tazza in vetro, fazzoletto di carta, indumenti bianchi.
Pubblicato in No transfer, Make up, Claim per cosmetici

Test presenza metalli allergizzanti

Riferimento regolatorio: Secondo normative vigenti
Claim: Titolo sostanze, Metalli allergizzanti sotto la soglia di rischio, Cadmio, cobalto, cromo, nichel free
Campo di applicazione: Prodotti cosmetici.
Descrizione del test: Analisi spettroscopica ICP-OES e mineralizzazione/dissoluzione in microonde ad alta pressione.
Pubblicato in Make up, Cadmio, cobalto, cromo, nichel free, Metalli allergizzanti sotto la soglia di rischio, Claim per cosmetici, Titolo sostanze

Test di irritazione oculare su epitelio corneale

Riferimento regolatorio: OECD n° 492
Claim: Non irritante oculare
Campo di applicazione: Sostanze chimiche e miscele.
Descrizione del test: Identificazione delle sostanze chimiche e miscele che non richiedono classificazione come (severi) irritanti oculari tramite la valutazione del loro effetto citotossico nei confronti di un modello di epitelio corneale ricostituito in vitro. NOTA: se irritante, richiede ulteriori test per determinare il grado dell’azione irritante.
Pubblicato in Detergenti, Make up, Materie prime per cosmetici, Non irritante oculare, Claim per cosmetici

Short test di esposizione in vitro

Riferimento regolatorio: OECD n° 491
Claim: Non irritante oculare (etichettatura CLP)
Campo di applicazione: Materie prime e prodotti finiti.
Descrizione del test: Test a breve termine in cui ogni sostanza in esame viene applicata su cellule SIRC (Statens Seruminstitut Rabbit Cornea) per la determinazione degli effetti sulla vitalità cellulare mediante MTT test.
Pubblicato in Detergenti, Idratanti, Make up, Materie prime per cosmetici, Claim per cosmetici, Non irritante oculare (etichettatura CLP)

Patch test per la valutazione del potenziale irritante cutaneo su epidermide 3D

Riferimento regolatorio: OECD n° 439
Claim: Non irritante cutaneo
Campo di applicazione: Sostanze chimiche e miscele.
Descrizione del test: Patch test per la valutazione del potenziale irritante di sostanze chimiche e miscele tramite la valutazione del loro effetto citotossico nei confronti di un modello in vitro di epidermide umana ricostituita.
Pubblicato in Detergenti, Idratanti, Make up, Materie prime per cosmetici, Claim per cosmetici, Non irritante cutaneo

Test d’uso (RDV)

Riferimento regolatorio: Metodo interno
Claim: Efficacia sistema conservante
Campo di applicazione: Prodotti cosmetici.
Descrizione del test: Test d’uso e test valutativo RDV in vitro ed in vivo per la determinazione del PAO (Period After Opening).
Pubblicato in Make up, Sistemi conservanti, Claim per cosmetici, Efficacia sistema conservante

Test di valutazione del rischio di contaminazione microbica e attività dell’acqua

Riferimento regolatorio: ISO 29621
Claim: Acqua libera e Basso rischio di contaminazione microbica
Campo di applicazione: Materie prime e prodotti finiti.
Descrizione del test: Valutazione del rischio di inquinamento microbico di un prodotto cosmetico in accordo con la normativa ISO 29621 e determinazione dell’acqua libera.
Pubblicato in Make up, Sistemi conservanti, Basso rischio di contaminazione microbica, Acqua libera, Claim per cosmetici