Attività antivirale

Processi automatici: valutazione della disinfezione ambientale di superfici mediante diffusione aerea

Riferimento regolatorio: UNI EN 17272:2020 (E).
Claim: Attività antibatterica; Attività antivirale; Attività fungicida o lieviticida; Attività sporicida
Campo di applicazione: Processi automatici di disinfezione mediante diffusione aerea.
Descrizione del test:

Metodo per la disinfezione ambientale mediante processi automatici.

Il test è indicato per i processi automatici di distribuzione di prodotti chimici in campo medico, in campo veterinario, in campo alimentare, industriale, domestico e istituzionale per l’applicazione del disinfettante mediante diffusione aerea e la sua valutazione di efficacia su superfici non porose.

Valutazione dell’attività su superfici verso i seguenti gruppi di microorganismi:

  • batteri vegetativi;
  • micobatteri;
  • spore batteriche;
  • funghi;
  • spore fungine;
  • virus;
  • batteriofagi.
Pubblicato in Attività sporicida, Attività fungicida o lieviticida, Disinfettanti per superfici e tessuti, Attività antibatterica, Attività antivirale, Claim per Biocidi (PMC)

Valutazione dell’attività virucida di disinfettanti chimici e antisettici in area medica

Riferimento regolatorio: UNI EN 14476:2019
Claim: Attività antivirale
Campo di applicazione: Prodotti finiti.
Descrizione del test:

Prova quantitativa in sospensione per valutare l’attività virucida in area medica.

Metodi di prova e requisiti: fase 2/stadio 1.

I ceppi virali testati per l’attività a spettro limitato sono:
Human adenovirus type 5,
Murine norovirus (MNV).

I ceppi virali testati per l’attività a largo spettro sono:
Human adenovirus type 5,
Poliovirus type 1 (SABIN),
Murine norovirus (MNV).

In aggiunta sono disponibili:
Vaccinia virus,
Human coronavirus 229 E,
Rotavirus A,
Influenza A virus (H1N1),
Human herpesvirus 1 (HSV-1).

Si possono testare ulteriori virus addizionali su richiesta.

Pubblicato in Disinfettanti per strumenti, Detergenti mani - handwash, Disinfettanti chirurgici mani, Disinfettanti per superfici e tessuti, Sanitizzanti mani - handrub, Attività antivirale, Claim per Biocidi (PMC)

Valutazione dell’attività virucida di disinfettanti chimici e antisettici in area medica su superfici

Riferimento regolatorio: UNI EN 16777:2019.
Claim: Attività antivirale
Campo di applicazione: Prodotti finiti.
Descrizione del test:

Prova quantitativa per superfici non porose per valutare, senza azione meccanica, l’attività antivirale dei disinfettanti chimici usati in campo medico.

Metodi di prova e requisiti: fase 2/stadio 2.

Il test si esegue su prodotti che vengono utilizzati in campo medico per disinfettare, senza azione meccanica, superfici non porose, inclusi i dispositivi medici (ospedali, strutture mediche pubbliche, studi dentistici, asili, luoghi di lavoro e domestici, lavanderie e cucine).

I ceppi virali testati per l’attività a largo spettro sono:
Human adenovirus type 5,
Murine norovirus (MNV).

In aggiunta sono disponibili:
Vaccinia virus,
Human coronavirus 229 E,
Rotavirus A,
Influenza A virus (H1N1),
Human herpesvirus 1 (HSV-1),
Feline calicivirus.

Si possono testare ulteriori virus addizionali su richiesta.

Pubblicato in Disinfettanti per superfici e tessuti, Attività antivirale, Claim per Biocidi (PMC)

Attività antivirale su prodotti tessili secondo ISO 18184:2019 (E)

Riferimento regolatorio: ISO 18184:2019 (E).
Claim: Attività antivirale
Campo di applicazione: Materie prime e prodotti finiti.
Descrizione del test: Il test viene eseguito su prodotti tessili (lana, fibre, filati, matasse, maglieria). I prodotti testati possono anche essere utilizzati negli ospedali, nelle case di cura e come rivestimento dei sedili di treni o autobus. I virus utilizzati sono “Influenza A” e “Feline calicivirus“. Su richiesta del cliente possono essere testati altri virus, dopo valutazione della fattibilità.
Pubblicato in Attività antivirale, Dispositivi filtranti, film schermanti e cerotti, Claim per dispositivi medici

Attività antivirale su plastica e materiali non porosi secondo ISO 21702:2019

Riferimento regolatorio: ISO 21702:2019.
Claim: Attività antivirale
Campo di applicazione: Materie prime e prodotti finiti.
Descrizione del test:

Test per la valutazione dell’attività antivirale su plastiche e altre superfici non porose di prodotti trattati con antivirali.

Il protocollo standard riportato dalla norma prevede l’esposizione dei provini dei materiali, con e senza trattamento antivirale, a due ceppi virali (Virus influenza H1N1 o H3N2 e Feline calicivirus) per un tempo definito.

Possiamo testare inoltre l’attività antivirale nei confronti dei seguenti ceppi:

  • Human coronavirus 229 E,
  • Vaccinia virus,
  • Human adenovirus type 5,
  • Murine norovirus (MNV),
  • Human adenovirus type 5,
  • Poliovirus type 1 (SABIN),
  • Murine norovirus (MNV),
  • Rotavirus A,
  • Human herpesvirus 1 (HSV-1).

Su richiesta del cliente si possono testare ulteriori virus aggiuntivi

Pubblicato in Attività antivirale, Dispositivi filtranti, film schermanti e cerotti, Claim per dispositivi medici